Menu Close
Close

Kinesiotaping

Che cos’è il Kinesiotaping?

Il Kinesiotaping è una tecnica di trattamento fisioterapico che consiste nell’applicazione locale di un nastro elastico a livello della cute. Vediamo insieme le caratteristiche specifiche del nastro utilizzato nel kinesiotaping.

Perché il nastro usato nel kinesiotaping si differenzia da quello utilizzato per altri tipi di bendaggio?
Il tape è un sottile strato di cotone con adesivo acrilico (latex free) e presenta un’elasticità sovrapponibile a quella della cute ed è resistente all’acqua.

Non si tratta quindi di un semplice cerotto come spesso erroneamente pensano in molti, ha delle caratteristiche tecniche precise che saranno poi sfruttate in base al problema da trattare.
Negli ultimi anni la tecnica del kinesiotaping è diventata via via sempre più conosciuta ed utilizzata soprattutto per il largo uso che se ne fa in ambito sportivo ad alti livelli (è facile vedere nelle più importanti competizioni sportive gli atleti ai quali sono applicati i tape colorati).

Spesso ci chiedete se il colore del tape è legato ad un effetto differente! I tape hanno di base le stesse caratteristiche, possono essere più o meno pigmentati e resistenti ma esprimono le loro funzioni solo in relazione alla modalità di applicazione!

Un ulteriore errore che non va sottovalutato è di pensare che sia una panacea per tutti i mali!

Anche questo deriva dal suo largo utilizzo in abito sportivo, motivo per il quale l’associazione diventa “quell’atleta porta il tape quindi sta bene e può giocare”. In realtà non è così, il tape diventa un utile supporto per garantire il successo e la stabilità dei risultati se comunque c’è stato un adeguato trattamento riabilitativo-fisioterapico.

Adesso che abbiamo fatto chiarezza su gli errori più comuni che riguardano la tecnica del kinesiotaping capiamo come funziona il tape stesso.

La cute diventa per noi un elemento fondamentale per applicare il nostro cerotto “magico”. Muovendo ogni segmento corporeo, sotto l’azione dei muscoli, si creano pieghe della pelle che permettono ai diversi strati sottostanti di scivolare gli uni su gli altri e determinare il movimento del segmento corporeo in questione. Prima di tutto quindi andremo a ricercare esattamente queste pieghe cutanee per una corretta applicazione del tape.

A partire dalla corretta applicazione a livello della cute si andrà a stimolare il tessuto muscolare, il sistema nervoso, tramite i recettori cutanei, il sistema arterioso, venoso e linfatico. Quindi avremo molteplici benefici su più organi e sistemi!

Quali sono, quindi, le funzioni principali del tape?

Funzione sensitiva: tramite la stimolazione dei recettori cutanei, muscolari ed articolari.

Funzione muscolare: si andrà ripristinare la corretta tensione muscolare, si avrà una riduzione dell’affaticamento e distensione di un muscolo e un aumento della contrazione.

Funzione articolare: riduzione del dolore, aumento dell’escursione articolare e della stabilità

Funzione circolatoria: miglioramento della circolazione arteriosa, venosa e linfatica, riduzione dell’infiammazione locale

Dal punto di vista pratico avremo certezza della corretta applicazione del tape tramite la formazione di grinze sulla cute durante il movimento.

Sarà proprio per questo fenomeno che il tape andrà a sviluppare tutte le reazioni specifiche dei tessuti corporei appena elencati.
Questa descrizione tecnica che abbiamo appena descritto prende il nome di applicazione “decompressiva” perché, appunto, va a ridurre tensione e dolore locali in associazione ad un miglioramento del microcircolo locale (i tessuti saranno quindi meglio ossigenati!).

Esiste però anche una modalità di applicazione definita “compressiva” utilizzata soprattutto nelle competizioni sportive, durante le quali gli atleti possono avere la necessità di limitare alcuni movimenti altrimenti dolorosi/rischiosi o di contenere un’articolazione.

Un’applicazione compressiva del tape potrà dare benefici in termini di miglioramento della stabilità di un’articolazione, funzione inibitoria sui muscoli (se per esempio si svolgono sport che fanno lavorare il corpo in completa simmetria e si vuole dare modo alla parte più “debole” di lavorare di più. In questo caso il tape sarà applicato alla parte più “forte”).

L’utilizzo del tape, tra una seduta e l’altra, ci permette di mantenere gli obiettivi raggiunti durante il trattamento e di stimolare in continuazione la zona del corpo che ci interessa! Nulla è lasciato al caso!

Passaci a trovare e scegli il colore del tape che ti piace di più!

Effettuiamo anche la terapia a domicilio

Convenzionati

fisio4you convenzioni